Blog

Acqua e vapore, come intervenire in caso di ustioni

by in eritema, incidenti domestici, lesioni, ustioni, veschiche 18 Giugno 2020
Bollitore, pentola a pressione, vapore dell’acqua bollente sono pericoli per la nostra pelle

Hai dimenticato la pentola a pressione sul fuoco? Stai preparando il tè per la merenda delle cinque e hai lasciato per troppo tempo il bollitore acceso? Il vapore bollente dell’acqua è finito sul tuo corpo, scolando distrattamente la pasta nel lavandino?

Non sentirti sola, questi sono tutti casi casalinghi di come potrebbero verificarsi delle ustioni da vapore sul nostro corpo. Infatti si sa, è in cucina che trascorriamo la maggior parte del nostro tempo e siamo maggiormente aperti ai pericoli.
E’ per questo che, tutti noi dobbiamo essere pronti e capaci ad intervenire in ogni caso di ustione.

Distinguiamo tre tipi diversi di ustione

A seconda della gravità della zona colpita, dalla profondità e dalla grandezza della superficie coinvolta assistiamo a tre gradi di pericolosità.
Nel caso di ustione di terzo grado bisogna recarsi al pronto soccorso.
Se l’ustione appartiene al secondo e primo grado, si evidenzierà maggiormente la zona arrossata con colori rosei-rossicci. Avvertiremo il tipico gonfiore e bruciore e si potrà avere la comparsa di vesciche.

Come prendersene cura attraverso i miei consigli

Aceto, miele e zolfo per la cura delle ustioni

La prima cosa da fare è raffreddare la parte colpita dal vapore sotto l’acqua corrente per riportare a temperatura il corpo. Bisogna assolutamente disinfettare a fondo l’epidermide lesionata. Tra i rimedi più efficaci e naturali proponiamo l’aceto ed il miele per le loro proprietà antisettiche, antibatteriche ed antinfiammatorie.
La cipolla inoltre, aiuterà a combattere la formazione di vesciche. Lo zolfo, grazie all’enorme quantità di quercetina in esso contenuta aiuteranno a lenire il dolore.

Non solo, anche l’aloe vera sotto forma di gel ricavato dalle sue foglie darà sollievo dal dolore. Non lo sapevi? L’aloe è ricca di proprietà analgesiche e astringenti che favoriranno la cicatrizzazione. Come non innamorarsi inoltre del colore arancione della calendula. Viene usata in svariati paesi del mondo per le sue proprietà antinfiammatorie e cicatrizzanti.

Infuso di camomilla, aloe vera e calendula per lenire le ustioni

E la camomilla? E’ un ottimo rimedio naturale per rilassarsi, ma aiuta la nostra pelle anche in caso di infezioni e ustioni. La camomilla infatti possiede proprietà antinfiammatorie e può essere utilizzata per il trattamento delle pelli sensibili. E’ utilizzata sotto forma di olio sulla pelle in caso di irritazioni, si possono fare infatti impacchi sulle zone da trattare con delle garze sterili imbevute nell’infuso.

Questi e tanti altri sono i rimedi più apprezzati per curare i sintomi da ustione da vapore. Se anche te come me ti sei procurata un ustione di questo tipo a causa della distrazione, sii curiosa! Ti suggeriamo un rimedio del tutto naturale per la cura delle tue ustioni, provalo!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *