Blog

Bruciatura da sigaretta, attenzione alle cicatrici!

by in ustioni 29 Maggio 2020

In Italia sono 11,6 milioni i fumatori! Un numero allarmante pensate, più di un italiano su cinque. Oltre che prestare attenzione al fumo che provoca danni alla salute, è bene preoccuparsi di non far finire la sigaretta accesa sulla nostra pelle. Non lo sapevi? L’estremità di una sigaretta accesa può raggiungere temperature elevatissime, sino ai 900°C. La bruciatura da sigaretta infatti è molto comune, sopratutto su volto e mani.

Non per forza devi essere un fumatore accanito per essere vittima di una bruciatura da sigaretta! Vedere qualcuno fumare è ormai un’abitudine di uso comune nella vita di tutti noi…Basta infatti un movimento sbadato ed inaspettato che ci ritroviamo con un’antipatica bruciatura. Sapere come alleviare i sintomi del bruciore e curare correttamente la ferita è indispensabile per evitare future cicatrici!

Scopri i miei sette segreti per la cura della tua bruciatura da sigaretta sul volto

Calendula ed Aloe vera per la cura di una bruciatura da sigaretta
  • Rimuovi la cenere rimasta attaccata alla pelle con dell’acqua fredda corrente. L’acqua fredda sulla pelle, allevia la sensazione di bruciore.
  • Utilizzando del ghiaccio potresti evitare la formazione di vesciche. In che modo? Grazie all’attività vasocostrittrice esercitata dal freddo sulla nostra pelle
  • Per evitare che la bruciatura lasci una cicatrice applica un po’ di aloe vera sulla ferita almeno due volte al giorno. L’aloe vera è ideale per rigenerare il tessuto cutaneo. Evita inoltre che rimangano macchie o cicatrici dopo una lesione della pelle
  • Presta attenzione a non toccare, sfregare o, peggio, rompere la vescicola. In modo contrario infatti potresti esporre la pelle all’ambiente ed incorrere in infezioni
  • Al fine di evitare pericolose infezioni, può essere anche opportuno l’utilizzo dell’Echinacea. Essa volge sia un’ azione antisettica che rigenerativa nei confronti del tessuto danneggiato
  • Un altro utile rimedio è senz’altro rappresentato dalla calendula. Essa garantisce, grazie alla presenza di flavonoidi, un effetto cicatrizzante e antinfiammatorio. Tuttavia, le sue innumerevoli proprietà non si esauriscono qui: le mucillagini in essa contenute, conferiscono un effetto lenitivo ed emolliente.

Nel caso in cui tutto questo non fosse sufficiente, ti suggeriamo l’utilizzo di una crema. Si tratta di un Dispositivo Medico utilizzato da migliaia di italiani per la cura delle ustioni. E tu che fai? Non essere da meno! Seguimi per scoprire di più!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.