Blog

Bruciatura sul dito! Pericolo bolla

by in ustioni 13 Maggio 2020

Sei ancora addormentata la mattina e stai preparando il primo caffè della giornata? Il tuo bebè ha fame e stai riscaldando il latte? Purtroppo il pericolo di bruciatura sul dito è sempre dietro l’angolo! A questo punto, a causa del contatto tra pelle e fornello, si potrebbe essere verificata una bolla sulle dita. Ti sei appena procurata un’ustione di secondo grado sulla pelle.

Una bolla o vescica da ustione è, per l’appunto, una vescica piena di liquido che può formarsi a seguito di una bruciatura.
Anche se si presenta antipatica ed antiestetica, non bisognerebbe mai farla scoppiare! La sua funzione principale infatti è quella di proteggere la pelle bruciata sottostante mentre guarisce, prevenendo infezioni e cicatrici. La bolla si presenta immediatamente dolorosa e al suo interno è presente un liquido sieroso ed acquoso.

Bruciatura casalinga, Quindi cosa fare?

Raffredda la parte ustionata sotto l’acqua fredda, Evita al contrario l’applicazione del ghiaccio direttamente sulla pelle

E’ bene intervenire immediatamente per evitare peggioramenti, facendo ricorso anche al materiale che abitualmente abbiamo nelle nostre case.

La prima cosa da fare quando ci si scotta è mettere la parte colpita sotto l’acqua fredda. Questo servirà per alleviare il dolore e ridurre la profondità della bruciatura. Tieni la mano, sotto l’acqua corrente fino a che il dolore non scompare. Evita ovviamente un getto d’acqua troppo forte. Altra cosa da evitare è il ghiaccio posizionato direttamente sulla ferita. Se vuoi raffreddare la zona con del ghiaccio, avvolgilo su un panno pulito. Al contrario, l’applicazione con il ghiaccio non farà altro che peggiorare l’ustione.

Nel caso si fosse formata la bolla evita di scoppiarla! Essa serve come protezione alla pelle per prevenire lo sviluppo di batteri con conseguente pericolo di un’ infezione. Le ferite da ustione, una volta deterse accuratamente, vanno lasciate guarire all’aria. Evita perciò l’applicazione di garze e cerotti sul dito.

Corri al riparo della tua bruciatura sul dito con dei semplici ed efficaci rimedi naturali

L’aromaterapia ci suggerisce l’utilizzo della lavanda per curare le ustioni. La lavanda possiede infatti proprietà antisettiche e lenitive che permettono la rigenerazione cellulare della pelle. Amica della pelle di adulti e bambini, la lavanda dovrebbe sempre essere tenuto a portata di mano per bruciature e ustioni casalinghe. Evita la formazione di vesciche nel caso di bruciature più importanti e permette la rigenerazione del nuovo strato di pelle senza infezioni o cicatrici.

Applica l’Aloe vera e la Lavanda sulle dita ustionate.

Un altro importante rimedio utilizzato sin dagli antichi contro scottature alle pelle è l’Aloe Vera. Il gel che si ricava dalle foglie dell’Aloe vantainfatti proprietà antinfiammatorie, rigeneranti e cicatrizzanti. Il suo utilizzo è utile nella cura di ferite o bruciature che cicatrizzano difficilmente. La grande attività antinfiammatoria in essa contenuta, si deve all’alta concentrazione di steroidi vegetali. Agisce anche fornendo alla nostra pelle un’ azione rinfrescante. Questo è ottimo per far passare il senso di bruciore e di dolore causato dalla scottatura.

L’applicazione di una crema topica, a base di ingredienti naturali, faciliterà inoltre la guarigione della tua bruciatura sul dito. Scopri quale al link…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.