Blog

Mirto, come utilizzarlo in cosmetica

by in cosmesi, erbe e piante medicinali 20 Maggio 2020

Il mirto è un arbusto sempreverde ed aromatico appartenente alla famiglia delle Myrtaceae. E’ una pianta che compare comunemente in tutta la Macchia Mediterranea, in particolare in Corsica e Sardegna. In quest’ultima è possibile infatti assaggiare il famoso liquore ricavato dalle sue bacche. Queste non sono altro che i frutti del mirto, che si presentano in forme globoso-ovoidali e di colore nero-azzurrastro, rosso-scuro o più raramente biancastre, con numerosi semi. Le bacche maturano da novembre a gennaio circa. Per le proprietà che presentano, da esse viene ricavato l’olio essenziale. Il mirto contiene mirtenolo e geraniolo, tannini e resine. Per questo è considerata un’interessante pianta dalle proprietà aromatiche e officinali.

Dai Romani ai nostri giorni, il mirto è utilizzato come pianta officinale

Le sue proprietà officinali erano conosciute sin dai tempi degli antichi Romani che lo utilizzavano per le sue proprietà antinfiammatorie nei disturbi genito-urinari e inoltre, nelle affezioni delle vie respiratorie.

Il mirto possiede proprietà antinfiammatorie, astringenti, sebo-normalizzanti, decongestionanti e antisettiche sulla pelle.

Ad oggi, l’olio essenziale di Mirto è ampiamente utilizzato in cosmetica. Possiede infatti proprietà: antinfiammatorieastringenti sebo-normalizzanti. Tra i tanti rimedi naturali per migliorare la salute e il benessere della pelle, il mirto si colloca come uno dei principali contro le rughe e l’invecchiamento cutaneo.

E’ utilissimo il suo uso inoltre per trattare le pelli impure e in quelle sensibili e tendenti alla couperose grazie all’attività decongestionante che svolge sulla pelle. La sua proprietà sebo-normalizzante trova il mirto presente anche in shampoo e balsami. Nel campo cosmetico il mirto e i suoi oli essenziali sono in grado di alleviare i sintomi della maggior parte delle patologie cutanee: come psoriasi, acne e irritazioni 

Grazie alle sue innumerevoli proprietà, la pianta trova largo impiego in campo erboristico e farmaceutico per la cura di affezioni a carico dell’apparato digerente e del sistema respiratorio. Dalla distillazione delle foglie e dei fiori, si ottiene una lozione tonica per uso eudermico. Il mirto svolge infine, anche un’azione tonica e antisettica. Questa proprietà è ampiamente sfruttata per la produzione di creme per nella cosmesi naturale e detergenti intimi per le pelli sensibili.

Sentiti fortunata! Sei sul posto giusto! A proposito dell’utilizzo del mirto sotto forma di creme, oggi vogliamo regalarti l’opportunità di conoscerne una. E’ una crema nata in Sardegna come rimedio e cura di bellezza per la pelle di tutti noi, grandi e piccini. Scoprila al link…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.